4 ottimi motivi per passare al Crowdsourcing

Eistono 3 driver principali che stanno stabilendo l'uso delle Crowd on-demand, per migliorare l'efficienza operativa di piccoli e grandi marchi.

1) La possibilità per chiunque di condividere informazioni in tempo reale da qualsiasi luogo attraverso l'uso della tecnologia mobile;
2) L'uso della data sceince, che facilita il riconoscimento immediato degli individui giusti per i compiti giusti;
3) Il senso di appartenenza ad una stessa "comunità" che i social media hanno gradualmente coltivato in tutti noi.
Dividere i processi esistenti (lavori) in compiti relativamente semplici ed eseguibili da una Crowd, si è dimostrato efficace già da alcuni anni. I grandi produttori di FMCG sono stati tra i primi ad abbracciare il crowdsourcing per migliorare l'efficienza del field marketing, riconoscendo i vantaggi di delegare attività diffuse, ad alto volume e ripetibili alle a comunità di consumatori. Negli ultimi anni, ai membri della Crowd è stato chiesto regolarmente di riferire sulla disponibilità e visibilità dei prodotti direttamente da negozi e supermercati, consentendo alle aziende di prendere decisioni tempestive ed efficaci basate sui dati.

Non sono solo i grandi produttori che operano in grandi mercati a beneficiare di Crowdsourcing: questo modello funziona perfettamente per aziende di tutte le dimensioni in un'ampia gamma di settori.

Oggigiorno, grazie a migliori opzioni di profilazione, la Crowd è in grado di eseguire attività ancora più complesse all'interno del settore della vendita al dettaglio, agendo per conto di marchi specifici per ricaricare prodotti esauriti, introdurre nuove prodotti o poszionare materiale promozionale, tutto esclusivamente on-demand.

Ecco i 4 principali motivi per adottare soluzioni crowdsourcing:

1. Agilità massimizzata


Adattarsi rapidamente a mercati di dimensioni variabili, comportamenti d'acquisto e capacità di distribuzione è la sfida per grandi e piccoli marchi. Laddove le operazioni dei grandi produttori sono generalmente rallentate da procedure interne complesse e spesso poco flessibili, l'uso della forza lavoro mobile su richiesta fornisce soluzioni immediate e ottimizzate proprio dove sono necessarie. Allo stesso tempo, l'utilizzo di una Crowd consente alle marche più piccole di estendere facilmente il loro raggio d'azione su richiesta e di ampliare le proprie capacità in base alle esigenze quotidiane, sfruttando la potenza di un approccio basato su singoli compiti.


2. Efficienza dei costi

La natura plug & play del crowdsourcing consente alle aziende di dedicare i propri budget alla produzione dei risultati desiderati piuttosto che impostare processi operativi per raggiungere questi risultati. Ciò significa che non ci sono vincoli: nessun salario fisso, nessun costo di viaggio e nessuna risorsa investita nella pianificazione. Utilizzando una forza lavoro on-demand che è esattamente dove serve, le aziende possono sfruttare la potenza di una folla pronta ad intervenire in più sedi in qualsiasi momento, inclusi giorni o ore di lavoro non convenzionali.

3. Azioni e reazioni più rapide

L'accesso ai dati in tempo reale è fondamentale per qualsiasi azienda per prendere decisioni intelligenti. L'approccio tradizionale delle agenzie di marketing sul campo include agenti che si recano in sedi remote e forniscono risultati alla fine del loro incarico. Il crowdsourcing mobile, d'altra parte, consente ai clienti di consultare i risultati man mano che arrivano, completi di foto, direttamente da ciascun negozio. Ciò consente loro non solo di prendere decisioni rapide ed efficaci basate sui dati, ma anche di implementare immediatamente azioni correttive, acquisendo così un vantaggio rispetto a quei concorrenti che sono ancora ancorati alle procedure tradizionali.

4. Migliore connessione agli acquirenti

Grazie a milioni utenti smartphone, il crowdsourcing mobile è anche un modo molto potente per stabilire una migliore connessione con i consumatori finali. Sebbene i membri di una Crowd si distinguano per le proprie capacità e competenze, essi sono anche consumatori in grado di fornire preziosi spunti e feedback su come i prodotti siano percepiti in negozio.
Inoltre in Roamler abbiamo scoperto che, molto spesso, uno dei principali driver per i membri della nostra community è l'orgoglio di eseguire attività per i marchi che acquistano e partecipare agli sforzi dei marchi per offrire un servizio migliore ai clienti. Quasi l'80% dei membri della nostra Crowd afferma di sentirsi in qualche modo più vicino ai marchi che controllano in negozio e che prestano molta più attenzione ai marchi che acquistano.